Aprono altri 10 Centri Federali Territoriali per la formazione tecnica di eccellenza

0
19

Prosegue l’attività dedicata alla crescita del calcio giovanile avviata dalla FIGC e dal Settore Giovanile e Scolastico attraverso lo sviluppo di dieci nuovi Centri Federali Territoriali, i poli di eccellenza per la formazione tecnico-sportiva di giovani calciatori e calciatrici di età compresa tra i 12 e i 14 anni, che si aggiungono ai dieci già operativi secondo il crono programma definito dalla FIGC e permetteranno così di coprire quasi tutte le regioni italiane.

Sono stati inaugurati oggi i CFT di Castel di Sangro (L’Aquila), Verano Brianza (Monza Brianza) alla presenza del Presidente federale Carlo Tavecchio, Istrana (Treviso), Castenaso (Bologna) e Borgo Valsugana (Trento): dopo la cerimonia, alla quale sono intervenuti in ciascun centro i rappresentanti della FIGC e delle sue strutture periferiche, prima seduta di allenamento in campo per i giovani calciatori e le giovani calciatrici selezionati. Lunedì 27 febbraio (ore 15.00), si completano le nuove aperture con i CFT di Alassio (Savona), Cantalice (Rieti), Egna (Bolzano); Gassino Torinese (Torino) e Montichiari (Brescia).

“La Federazione crede nei giovani – ha dichiarato il Presidente federale Carlo Tavecchio, intervenuto all’inaugurazione del CFT di Verano Brianza – e prosegue con sempre maggiore convinzione nel programma dei Centri Federali Territoriali. Vogliamo investire in cultura sportiva e formazione coinvolgendo allenatori qualificati, i cui insegnamenti hanno come primi beneficiari i giovani calciatori e le giovani calciatrici. I Centri Federali Territoriali rappresentano un grande investimento per il futuro del nostro movimento”.

Prosegue, inoltre, l’attività tecnica negli altri Centri Federali Territoriali già operativi: Capurso (BA), Palermo, Matera, San Fermo della Battaglia (CO), Solomeo di Corciano (PG), Oristano, Urbino, Catanzaro, San Giorgio di Nogaro (UD) e Firenze, con il coinvolgimento complessivo di 1.500 giovani atleti.

Con i nuovi CFT, la FIGC conferma il programma approvato nell’ottobre 2015 dal Consiglio federale, che si pone l’ambizioso obiettivo di monitorare i giovani calciatori nel medio – lungo termine, sviluppare un percorso di formazione tecnico-sportiva coordinato, ridurre la dispersione dei talenti, definire un indirizzo formativo ed educativo centrale, contrastare l’abbandono dell’attività sportiva da parte dei giovani. Il programma tecnico si svolge con cadenza settimanale (il lunedì dalle 15 alle 18.30) e coinvolge circa 100 allievi (un gruppo di ragazzi U13, due gruppi di 25 ragazzi U14 e un gruppo di 25 ragazze U15) in ogni CFT.

La FIGC, attraverso il Settore Giovanile e Scolastico, ha definito un programma innovativo, rivolto alla base del calcio, maschile e femminile e del Calcio a 5, attraverso due percorsi paralleli: i Centri Federali Territoriali appunto e i Futsal Camp.

Il progetto è stato avviato nel 2015 e si svilupperà fino al 2020 con un investimento totale di quasi 9 milioni di euro (e ulteriori 9 milioni l’anno una volta a regime). Al termine del quinquennio è prevista la creazione di 200 Centri Federali Territoriali.

L’attività dei Centri Federali Territoriali è sostenuta dal partner tecnico PUMA e dagli sponsor Ferrero, attraverso il progetto di responsabilità sociale Kinder +Sport Joy of Moving, FIAT ed Eni.

Per consultare la cartella stampa clicca qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here