Juventus Women: battuta per 2-0 la Fiorentina Women’s

Le bianconere di Rita Guarino superano 2-0 la Fiorentina a Vinovo e proseguono a punteggio pieno il proprio cammino in campionato.

0
40
juventus women

24 punti dopo otto giornate, 22 reti segnate e appena due subite: è un cammino davvero da incorniciare quello della Juventus Women di Rita Guarino, che nel big match serale della Serie A Femminile contro la Fiorentina passa 2-0 a Vinovo con la doppietta di una scatenata Rosucci.

Juve che parte schierata con il 4-2-3-1 con Giuliani tra i pali; Hyyrynen e Boattin come terzini; Gama e Salvai centrali di difesa; in mediana il duo Galli – Isaksen, con le mezze punte Glionna, Rosucci e Bonansea a supporto del terminale offensivo Franssi. L’avvio di gara è molto equilibrato, con tanta solidità a centrocampo per entrambe le formazioni e uno tentativi per parte: il primo Glionna (destro rasoterra di poco a lato); il secondo per Caccamo (che calcia a lato dal limite). A sbloccare gli equilibri è Martina Rosucci con un golazo da fuori area al minuto numero 20: destro ad effetto a cercare l’incrocio dei pali, palla che si alza ingannando l’estremo difensore viola Ohrstrom e si insacca all’angolino.

Al 29′ è la Fiorentina è rendersi pericolosa con Mauro che prende palla al limite dell’area, si allarga e calcia un destro ad incrociare che termina di poco a lato del primo palo; la Juve risponde con Glionna, che per poco non riesce ad approfittare di un malinteso nella difesa viola, con Tortelli che riesce all’ultimo a rilanciare dopo un passaggio avventato di Ohrstrom. Sul finale ci prova anche Isaksen con un mancino dalla distanza, che termina a lato: il risultato non cambia e si va a riposo sull’1-0 in favore della Juventus.

Partono bene le viola nella ripresa, con una conclusione angolata di Bonetti che va a fil di palo, deviata provvidenzialmente dalla difesa bianconera in corner. Su sponda bianconera, è Bonansea a calciare su punizione dalla sinistra, con una staffilata potente che non trova la porta e a ripetersi pochi secondi dopo con un mancino ad incrociare, a lato di circa un metro, su ottimo suggerimento di Glionna. L’occasione più clamorosa per la Juve arriva al minuto 70: calcio d’angolo dalla sinistra che trova Galli indisturbata, pronta a colpire di testa trovando la traversa. Sul ribaltamento di fronte, è la Fiorentina a cercare il pareggio con la conclusione potente di Caccamo alta sopra la traversa.

Al 74′ ci prova Franssi, che approfitta di un pallone maldestro all’indietro e si lancia verso la porta, trovando l’uscita di Ohrstrom fuori dall’area coi piedi, brava a neutralizzare l’occasione. E’ un bel momento per la Juve, che capitalizza all’80’ trovando il raddoppio che, di fatto, chiude la partita: iniziativa personale di Franssi che si incunea sulla sinistra, si porta a spasso il difensore e crossa un pallone teso e rasoterra che trova Rosucci pronta sul secondo palo a controllare e calciare un pallone imparabile a mezza altezza che vale il 2-0.

Pochi secondi dopo le bianconere hanno un’occasione d’oro per il tris: incursione impetuosa di Franssi che lancia Bonansea in profondità, con la conclusione sul primo palo che termina sull’esterno della rete. Il terzo gol non arriverà, ma al triplice fischio le ragazze di Rita Guarino possono festeggiare la conquista di altri tre punti d’oro e una vera e propria prova di forza al cospetto della squadra che si era presentata a Vinovo con lo Scudetto cucito sul petto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here