Roma Calcio Femminile: porta blindata con Valentina Casaroli

Roma Calcio Femminile: porta blindata con Valentina Casaroli

0
36
Valentina Casaroli
Non si può parlare di Roma Femminile per la prossima stagione senza parlare di lei, Valentina Casaroli. Portiere affidabile, seria professionista, istruttrice di calcio come meglio non si potrebbe desiderare per un proprio figlio/a. Ogni cosa che lei fa trasuda passione, il calcio per lei è tutto, il pallone un amico di vita. Impegnata anche in Nazionale, la sua estate è stata comunque all’insegna dello sport. Poco mare e tanto pallone! La sua presenza in squadra non è stata proprio mai messa in dubbio. Il posto tra i pali è suo.

Tranne una breve parentesi a Napoli son molti anni che vesti questa maglia. Cosa ti lega alla Roma?

“È impossibile spiegare l’amore verso una Maglia, in molti potrebbero non capire… Ho provato ad andare via e a vestire altre maglie, ma quando scendi in campo solo una ti appartiene davvero, solo per una ti emozioni fino a piangere ogni domenica che alzi lo sguardo verso la tribuna o mentre dai il cinque alle tue compagne, per questo era giusto tornare a vivere queste Emozioni!”

Estate…ma per te ancora tanto calcio. Raccontaci qualcosa delle tue vacanze all’insegna dello sport.

” Il Calcio è un tassello importante della mia vita infatti, oltre che giocare, studio la Triennale sul Calcio e alleno dalla Scuola Calcio all’Agonistica, Bambini e Bambine, Portieri e calciatori… Diciamo che l’importante è che ci sia un Pallone da calciare!
Ho finito da poco i Camp Estivi. Bellissima esperienza di sport e di vita dove ti trovi a relazionarti con altri istruttori, con altri metodi e con bambini provenienti da tutto il mondo!
Ora di ritorno alla base per le meritate vacanze”.

Stagione nuova alle porte, mister nuovo …

“Stagione Nuova, Estate difficile!
Riprendersi da quel 22 Maggio non è facile, e ancora ci sono parecchie ferite aperte… Sensazioni contrastanti mi hanno accompagnato fino ad oggi, l’idea di abbandonare c’è stata, perdere la Serie A all’ultimo e in quel modo è dura da mandare giù, ti trovi a dare tutto, ma a volte non basta!
Poi però quando arrivi a dover decidere, lasciare quello che per me è una seconda pelle è impossibile… Lasciare una cosa a metà non fa per me…
e Allora il 21 Agosto sarò ancora lì, con al mio fianco compagne vecchie e nuove pronte per ripartire insieme verso l’obiettivo, e con un condottiero del Tutto nuovo… Beh in Bocca a Lupo Mister… andiamoci a prendere insieme quello che si spetta”!

Calciatrice ed istruttice nonché allenatrice di calcio, diversi modi di stare sul campo verde. Quale  ti piace di più o ti dà più emozioni.

“Essere anche Istruttrice mi ha aiutata molto sotto il profilo giocatrice, infatti sono diventata più razionale in campo e più disponibile verso gli allenatori che ho avuto!
Mettere i guanti ed allacciare gli scarpini per scendere in campo è sempre una bella emozione…
E poi quando ti giri e sulla Tribuna vedi le bambine/bambini della tua Scuola Calcio è una responsabilità in più… Ad esempio dopo lo Spareggio perso la scorsa stagione vederle piangere, leggere i loro messaggi o sprofondare in un loro abbraccio sono le Emozioni pulite di questo Sport e ti senti ripagata di tutti i sacrifici fatti durante l’anno! In futuro sicuramente mi piacerebbe allenare a 360 gradi. Sicuramente quest’anno oltre al patentino Uefa C che già ho, farò domanda per Uefa B…  È un mondo che mi piace e spero in futuro possa diventare il mio Lavoro…!”

LASCIA UN COMMENTO